Come vendere e trovare nuovi clienti online

Una guida relativa a come trovare nuovi clienti online si occupa di esporre le molteplici strategie che permettono di aumentare la visibilità dell'attività sul web e, quindi, di farsi trovare più facilmente dal proprio target di riferimento. Esse possono essere applicate singolarmente o all'interno di un progetto di web marketing più ampio.Quanto ti rende, oggi, il tuo sito?Quante richieste di preventivo ricevi dal canale online?E quanti dei preventivi che mandi poi si trasformano in nuovi clienti?Le domande precedenti sono volutamente provocatorie. Se hai trovato questo articolo è perché, probabilmente, non riesci a trovare nuovi clienti online o quelli che trovi non sono sufficienti per ritenerti soddisfatto.Ti sei mai chiesto se, effettivamente, hai fatto tutto ciò che potevi per migliorare la tua presenza online?Secondo alcune statistiche riadattate da fundera.com, il 64% delle piccole aziende possiede un sito web, anche se questo rappresenta un investimento non di poco conto. La quasi totalità delle imprese, quindi, ha compreso l’importanza di essere presenti online.A conferma di ciò, l’88% dei consumatori ricerca online informazioni prima di fare un acquisto, sia che esso avvenga online sia in un negozio fisico. Questo perché il consumatore medio è diventato sempre più impaziente e preferisce ricevere immediatamente le risposte alle proprie domande. Questi sono solo alcuni dati che fanno capire l’importanza di essere visibili online per trovare nuovi clienti. Se pensi di non aver ancora provato tutto per raggiungere questo risultato e vuoi conoscere altre modalità per trovare nuovi clienti online, continua a leggere questo articolo.All’interno di questa guida troverai 9 strategie per rendere il web il tuo miglior alleato per la crescita del tuo business.#1 Un sito performanteAvere un bel sito non significa avere di conseguenza anche un sito efficace. Questo, infatti, risulta tale solo nel momento in cui riesce a farti raggiungere nuovi contatti e, di conseguenza, nuove possibilità di business.Quando un utente entra in un sito, nel giro di pochissimi secondi deve ricevere una risposta alle proprie domande. Secondo le statistiche sempre riportate da fundera.com, un ritardo di un solo un secondo nel caricamento delle pagine di un sito può causare la perdita di un 7% di conversioni da utente a potenziale cliente. Ove, per potenziale cliente – o lead – intendiamo colui che si è dimostrato interessato all’azienda e ha compilato il form di contatto.Inoltre, il 53% degli utenti che si connettono da mobile, abbandona la sessione dopo aver atteso per più di 3 secondi il caricamento della pagina.Proprio per questo, le aziende, grandi o piccole che siano, hanno cominciato a prestare sempre una maggiore attenzione alla velocità di caricamento e alla visualizzazione da mobile.Alcuni dati provenienti dal sito clutch.co mostrano come molte piccole aziende si siano già mosse in questo senso. Il 59% di loro ha compreso l’importanza del mobile (sempre più utilizzato) e ha provveduto a creare un sito mobile-friendly già prima del 2017.Questi pochi dati ci fanno comprendere quanto sia importante che il sito si presenti efficace non solo nella grafica, ma anche nelle sue performance per poter catturare l’attenzione dell’utente.Sei certo di avere un sito efficace? Ecco una check-list dei punti a cui prestare attenzione:

  • Velocità di caricamento. Utilizza il tool PageSpeed Insights per capire se il tuo sito è ottimizzato
  • Visualizzazione
  • Presenza di link interrotti, ossia link che rimandano a siti o pagine esterni che non esistono più;
  • Percorso di navigazione del menu, che dev’essere intuitivo e garantire la miglior User Experience. Con questo termine s’intende l’esperienza dell’utente a contatto con il tuo sito e, quindi, con la tua attività.

 

Contatta il Team Comunication ADV
 
Required*